La luna, le stelle e il Mistero. Seconda lezione Religione Russell-Newton 2017-2018

Come si desta il senso del Mistero?

La bellezza così vicina e nello stesso tempo irraggiungibile, come quella della luna e delle stelle, una bellezza cosí grande “da far male dentro per incomprensibili ragioni”, dice Dino Buzzati, nel racconto Conigli sotto la luna, rianima nella persona sensibile la percezione  di una presenza misteriosa, alla quale l’uno si può rivolgere solo con le parole di una preghiera, come nella canzone Stella di Antonello Venditti.

il testo di Conigli sotto la Luna, di Dino Buzzati e le parole di Stella, di Antonello Venditti

Così, nel cuore dell’uomo di ogni tempo, sorge la coscienza del Mistero, di Dio, della Presenza dalla quale in ogni istante tutto procede, dipende, della quale tutto vive.

Io sono Tu che mi fai, come si intitola questo blog

Il desiderio è l’energia che ci muove a cominciare. Inizio lezioni di Religione (prime e seconde) Russell-Newton 2017-2018

“Vedo un turbinio di gente colorata/ che si affolla intorno a un ritmo elementare/ attraversano la terra desolata/ per raggiungere qualcosa di migliore/ un po’ oltre le miserie dei potenti/ e le fredde verità della ragione/ un po’ oltre le abitudini correnti/ e la solita battaglia di opinione.” (Jovanotti, La notte dei desideri)

“Me lo dicevi anche tu: la vita va vissuta e invece io la penso” (Brunori SAS, La vita pensata)

Iniziare un anno è ripartire dal desiderio di vivere di più, di entrare nella realtà e trovare in essa, non solo nel sogno o nell’evasione ció che il cuore cerca, ciò che il cuore desidera…

Impegnarsi, cioè aprirsi a lasciarsi toccare e cambiare dagli incontri dalle circostanze, avendo come bussola il desiderio e la capacità del cuore di riconoscere ció che gli corrisponde. Allora anche le ore di scuola diventano come una corsa verso la bellezza, la verità del mondo e di  noi.

Due canzoni:

La notte dei desideri di Jovanotti

La vita pensata di Brunori SAS

I testi delle due canzoni precedenti e due piccoli frammenti di Papa Francesco sulla necessità di buttarsi nella corsa della vita e non guardarla dal balcone.

Il video della vita di Nick Vujicic, nato senza braccia e senza gambe che mostra come il desiderio di vivere intensamente vale più dell’efficienza e ci rende davvero grandi nell’umano.